IL CAMPANILE

NELL'ANTICO ORATORIO DEGLI ANGELI CUSTODI

Il Campanile Arte Sacra è stato fondato da Ernesto Porri nel 1989 con lo scopo di offrire un servizio alla Chiesa locale di Ventimiglia San Remo indirizzando la clientela nella scelta di ciò che è bello, semplice e dignitoso. Nel lontano 10 luglio del 1989 il Vescovo della nostra diocesi, Mons. Giacomo Barabino, inaugurava e benediva  l’attività de Il Campanile: sono passati quasi trent’anni e da quel giorno abbiamo sempre potenziato e diversificato l’assortimento delle merci offerte al pubblico. Nel 1997 l’immobile che ospita Il Campanile, proprietà dell’Istituto Diocesano per il Sostentamento del Clero della Diocesi di Ventimiglia San Remo, veniva ampliato e completamente restaurato, riportando alla luce la volta barocca seicentesca e l’abside maggiore romanico della Basilica Concattedrale di San Siro risalente al XIII secolo.

Un'accurata selezione di prodotti e servizi

L’assortimento merceologico è sempre stato aggiornato e adeguato alle esigenze  dei clienti, introducendo di volta in volta nuova prodotti e articoli.

Il Campanile sin dall’inizio della sua attività ha offerto una vasta scelta di paramenti sacri che vengono esposti in parte in negozio e in una sala espositiva posta nelle vicinanze della sede. Negli ultimi due lustri sono stati ideate numerose linee di paramenti pensati, ideati creati e realizzati in esclusiva per clienti particolari. Il pensiero corre alla linea “Priamar” realizzata con il ricamo tratto da un antica scultura alto medievale proveniente dagli scavi dell’antica cattedrale savonese del  Priamar, edificio demolito dai genovesi per edificare la fortezza. I paramenti decorati con questo ricamo furono indossati dai concelebranti in occasione della visita pastorale di Papa Benedetto XVI a Savona e Genova nel 2008. Successivamente Il Campanile ha realizzato la linea di paramenti denominata “Intemelia”, dalla pietra di epoca longobarda che sorregge la mensa dell’antica Cattedrale della nostra Diocesi. Non si possono scordare poi i paramenti impiegati nel corso della celebrazione del matrimonio di S.A.S. il Principe Alberto II di Monaco nel luglio del 2011; una serie di casule, dalmatiche e mitrie episcopali completamente ideate e realizzate per la specifica e particolare occasione. Milioni di spettatori poterono ammirare i paramenti de Il Campanile  in diretta televisiva.

Al giro di boa dei trent’anni di attività, Il Campanile cambierà gestione e il fondatore lascerà le redini alla figlia Chiara che proseguirà sul sentiero tracciato dalla mamma Bianca Maria Ferrari e dal Papà Ernesto Porri.